Aperte le iscrizioni al percorso di formazione “Chi sei tu per me?”

Nelle case famiglia ogni persona fragile accolta ha una propria storia assolutamente unica, ma per rispondere alle sue esigenze gli operatori della comunità devono, ogni giorno, applicare schemi ripetibili: come si fa a perseguire l’equilibrio tra la storia di ogni persona accolta e la necessità di costruire modelli replicabili e condivisi?

In sostanza, quali sono gli strumenti a cui possono attingere gli operatori nell’accoglienza delle persone e come possono, nel lavoro quotidiano, diffondere la cultura dell’inclusione?

Sono questi alcuni dei temi del percorso formativoChi sei tu per me?“, promosso da Casa al Plurale. A condurre i lavori sarà Mario Paolini, pedagogista, musicoterapeuta, docente e formatore, che da tempo si occupa di persone con disabilità e della formazione di familiari, insegnanti, educatori e operatori.

Gli incontri – che hanno la formula della “discussione-confronto” e si rivolgono ai responsabili/coordinatori delle case famiglia – saranno l’occasione per parlare del lavoro di cura con uno sguardo rivolto a se stessi, oltre che all’ambiente.

Calendario del percorso: 30 marzo e 3 maggio

Dove: a Roma, a Casa Betania (presso la sede legale de l’Accoglienza onlus) in Via delle Calasanziane 12.
Durata di ciascun incontro: 4 ore (dalle ore 9,30 alle 13,30)
Numero massimo partecipanti: 20

Per le iscrizioni leggere con attenzione le note seguenti:

Le iscrizioni devono essere inviate tramite il form sottostante entro il 23 marzo. Non è possibile partecipare ad uno solo dei due incontri: il percorso è da intendersi unitario. Ciascun ente gestore può segnalare l’iscrizione di 1 operatore (coordinatore/responsabile di casa famiglia/rappresentante legale) per ciascuna struttura per disabili adulti gestita.

Nel raccogliere le iscrizioni al percorso si terrà conto della data di ricevimento della domanda. Qualora ci fossero altri posti avanzati alla data del 23 marzo, verranno ammesse le persone in lista di attesa nell’ordine di ricezione della domanda e nel rispetto di criteri di plurirappresentanza di enti diversi.
E’ previsto il pagamento di un contributo economico per il percorso pari a:
40,00 euro per i coordinatori di case famiglia di enti gestori associati a Casa al Plurale
70,00 euro per i non associati

Le domande ricevute verranno elaborate tenendo conto dei criteri su esposti. Successivamente verranno inviate le conferme di iscrizione con le istruzioni per procedere al versamento del contributo economico nei giorni antecedenti l’avvio del percorso.

E’ NECESSARIO COMPILARE IL FORM SOTTOSTANTE:

 

Tags: ,

 

© 2017 Casa al Plurale